La Medicina del Futuro: la frutta secca oleosa


condividi su

Il ruolo della frutta secca diviene sempre più preponderante e giorno dopo giorno emergono nuovi studi in Letteratura scientifica che avvalorano la tesi secondo cui: assumere piccole quantità di frutta secca, quotidianamente, migliora la quali


La Medicina del Futuro: la frutta secca oleosa  

Quando parliamo di frutta secca, dobbiamo chiarire a cosa ci stiamo riferendo.

Possiamo distinguere due grandi categorie di frutta secca: quella glucidica e povera in grassi, come prugne o datteri essiccati oppure quella lipidica/oleosa, ricca in grassi buoni, a cui appartengono noci, mandorle e nocciole.

Il ruolo della frutta secca diviene sempre più preponderante e giorno dopo giorno emergono nuovi studi in Letteratura scientifica che avvalorano la tesi secondo cui: assumere piccole quantità di frutta secca, quotidianamente, migliora la qualità della vita e aumenta la longevità.

Qual è il segreto di questo importante alimento, finora considerato "troppo grasso" per una dieta nutrizionalmente corretta?

Se è vero che 100g di frutta secca (mandorle, nocciole, noci, ecc.) contengono circa 500 Kcal, è anche vero che i grassi in essa contenuta sono, per lo più, grassi "buoni", mono e poli- insaturi, benefici per la salute delle arterie e la circolazione del sangue.

La presenza della vitamina E, di cui sono molto ricche mandorle e nocciole, potenzia l'azione antiossidante e anti-invecchiamento, combattendo anche la caduta dei capelli.

Il consumo di una manciata di mandorle o noci o nocciole o arachidi ridurrebbe del 37% il rischio di malattie cardiovascolari dovute ad ipercolesterolemia da elevati livelli di Ldl, potenziando l'azione "spazzina" dell' Hdl, che agisce proprio ripulendo gli accumuli di grasso dalle pareti delle arterie.

Tra tutta la frutta secca oleosa, un occhio di riguardo spetta alle noci, che mostrano una forte analogia morfologica con il nostro cervello, come ho più volte sottolineato.

Le noci sono infatti una rara fonte di acido alfa- linoleico, della famiglia degli Omega – 3, da cui si formano anche prostaglandine e trombossani, importanti antiinfiammatori naturali e contengono anche una buona quantità di proteine, per cui sono molto utili nella costruzione e nel ripristino del tono muscolare, in modo particolare nello sport amatoriale intenso o nell'attività agonistica.

I pistacchi sono invece associati al loro ruolo ipotensivo: uno studio pubblicato su una importante rivista americana, Hypertension dell'American Heart Association, ha evidenziato un abbassamento della Pressione arteriosa, con un consumo quotidiano di circa 42 g di pistacchi almeno 5 volte a settimana.

Non dimentichiamo inoltre che la frutta secca fornisce un minerale molto importante: il Magnesio, amico invisibile della nostra salute, utile nella sindrome premestruale, in menopausa, contro lo stress- psicofisico e la fame nervosa, agendo con azione calmante, regolarizzando i battiti e diminuendo i livelli di adreanalina.

Infine uno studio pubblicato dall'International Journal of Sport Medicine ha evidenziato aumenti dei livelli di testosterone in associazione a un aumento del consumo di frutta secca ricca in acidi grassi monoinsaturi, soprattutto nocciole, mandorle e noci.

Consumiamo almeno 5 piccole porzioni di frutta secca in una settimana, senza eccedere nella quantità per non sovraccaricare l'apporto calorico, variando tra noci, nocciole, pistacchi, per beneficiare di tutte le proprietà.

Pertanto, la quantità da me suggerita è: 2 noci oppure 4-5 mandorle o nocciole o pistacchi, da gustare in assoluto o aggiungere allo yogurt o alle insalate.


Autore: Dr.ssa Rosa G. Pinizzotto Biologa Nutrizionista

Vai alla sua pagina Facebook

Per eventuali richieste di appuntamento contatta la dottoressa al numero 333.4415314



I contenuti di questo sito hanno solo carattere di discussione e non dovrebbero essere usati come base per decisioni di carattere personale, da prendere sempre e comunque a contatto diretto con lo specialista. RomaWellness non sara' responsabile per danni di qualsiasi tipo derivanti dall'uso delle informazioni fornite in questo sito.

La Primavera in tasca


La stagione della rinascita porta con se cibi e pietanze deliziose, ma anche piccoli disturbi da combattere con la prevenzione, dall'alimentazione allo sport

Vegetariano o Vegano


L'Italia è il Paese con il più alto tasso di obesità tra i Paesei Europei, ma anche con la più alta percentuale di vegani/vegetariani.

Alimentazione emotiva


Dovremmo imparare a leggere i sintomi nascosti nel nostro comportamento che segnalano quanto la psiche detti la nostra alimentazione.
Newsletter
iscriviti alla nostra newsletter

Rubriche

Dieta a Capodanno? Ecco 10 pietanze da evitare

Per chi è nel bel mezzo di una dieta o soffre di colesterolo alto e trigliceridi, le festività rappresentano un problema, perchè le tentazioni sono davvero tante.

Il Cibo spazzatura

Patatine, snack, hamburger e hot dog, soft drink e molti altri cibi che non appartengono alla Dieta Mediterranea

Sport e Spuntino: cosa posso portare in palestra?

Anche se i ritmi di vita sono sempre incessanti dobbiamo imparare a non saltare i pasti e a scegliere cibi salutari.

Dieta Mediterranea - Alleata della nostra Salute

Si parla sempre più di modelli alimentari vegetariani o vegani, ma non si conosce la cultura e il modello proposto dalla Dieta Mediterranea.

Ricetta del panettone fatto in casa

E dopo la cena? Un buon panettone! Si, ma che sia buono!

I legumi prezioso ingrediente per inventare nuove pietanze

Si fa un gran parlare della carne rossa come unica e sola fonte di proteine, ma anche i legumi ne sono una sorgente, soprattutto se uniti ai carboidrati.

L'Antico Egitto: pioniere della cucina moderna

Si fa sempre più strada la necessità di ritornare ad un'alimentazione più ricca di fibre, alimenti integrali, lievito madre, semi oleosi, ecc. Nell'Antico Egitto tutto questo non era una novità, ma la base della cucina.

I cibi che aiutano la vista

I nostri occhi ricavano beneficio da una corretta alimentazione

La tendenza dell'estate è la gonna lunga, ma a noi piace la mini-gonna!

Tutti i marchi più o meno fashion, propongono per l'estate la gonna lunga... ma la minigonna rimane un capo storico intramontabile.

Ecco cosa indossare durante una cerimonia. E' vietato sbagliare abito.

E' tempo di cerimonie e come sempre ci troviamo davanti al grosso dilemma sulla scelta dell'abito giusto. Ecco alcuni consigli per non sbagliare.

Lo stile Boho-Chic: dagli anni '60 fino ad oggi

Lo stile dei figli dei fiori è arrivato fino a noi e lo stiamo riscoprendo in una versione più glamour delle sue origini.

Camicia di jeans ovvero a volte ritornano...

Un capo tornato alla ribalta quest'anno ma che ha una storia molto lunga alle spalle.

Metti una sana cena a sera

Un pasto serale leggero e gustoso aiuta a favorire un buon riposo

La Primavera in tasca

La stagione della rinascita porta con se cibi e pietanze deliziose, ma anche piccoli disturbi da combattere con la prevenzione, dall'alimentazione allo sport

Alimentazione emotiva

Dovremmo imparare a leggere i sintomi nascosti nel nostro comportamento che segnalano quanto la psiche detti la nostra alimentazione.

Le feste sono finite e inizia il mese delle promesse: cosa ci impedisce di rispettarle?

Il mese di Gennaio, così come Settembre, potrebbero essere chiamati: "i mesi delle promesse". Tutti rincorrono a "diete fai da te", sulla scia dell'ultima moda, promettono di iscriversi in palestra, perdere qualche chilo e rientrare in quella

res20

segui romawellness su facebook